Diritto di famiglia

Home Approfondimenti Diritto di famiglia

Che cos’è la filiazione?

La filiazione è il rapporto che intercorre tra un soggetto e coloro che l’hanno concepito, quindi tra i genitori e il figlio. Lo “status di figlio”  implica diritti e doveri, a prescindere che il figlio sia nato nel matrimonio o fuori dal matrimonio. Con la legge 219 del 2012 (entrata in vigore il 1° gennaio 2013) è stata superata ogni distinzione tra figlio legittimo (nato nel matrimonio) e naturale (nato fuori dal matrimonio), senza diversificazione alcuna tra i primi e i secondi. Accanto alla filiazione di sangue vi è poi l’adozione, che si realizza attraverso un procedimento giudiziale sostitutivo della procreazione naturale.

Diritti e doveri dei figli

Con la riforma della filiazione (Legge n. 219/2012) è stato introdotto all’art. 315 bis c.c. una sorta di statuto dei diritti del figlio.

Vediamo nel dettaglio quali sono tali diritti.

Il figlio ha il diritto:

Correlativamente, sul figlio incombono anche doveri.

Il figlio ha infatti il dovere di:

Il riconoscimento del figlio nato fuori dal matrimonio

Il riconoscimento del figlio nato fuori dal matrimonio può essere fatto congiuntamente o sepa­ratamente dai genitori, purché essi abbiano compiuto l’età minima di 16 anni.

Se il riconoscimento avviene separatamente, vi sono delle differenze a seconda che il figlio abbia a o meno compiuto i 14 anni:

Il cognome del figlio nato fuori dal matrimonio

In caso di riconoscimento

Studio legale Di Vietro - P.IVA: 04755410968
via Guglielmo Marconi, 61 - 20813 Bovisio Masciago (MB)
www.studiolegaledivietro.it
info@studiolegaledivietro.it
+39 0362 590859
© Creative Studio